Gli USA volano : tasso di disoccupazione al 6,3% e 288 mila nuovi posti di lavoro.

Link Sponsorizzati:

stati uniti d'america bandiera

In Italia la disoccupazione e, soprattutto, la chiusura delle aziende oppresse da un fisco “nemico” sta facendo crollare il PIL e un’economia che ormai è sull’orlo del baratro..

Mentre nel nostro Paese le notizie che arrivano non sono sicuramente positive, negli altri Stati le cose sono completamente differenti: gli USA, dopo aver dato vita alla peggior crisi economica degli ultimi 20 anni e passato diversi anni molto complicati, hanno iniziato a percorrere una lenta e gloriosa ripresa.

Lo stesso Robert Stein, vice chief economist di “First Trust Portfolios LP” afferma: “Il mercato del lavoro incomincia a ingranare in tutte le sue componenti – il motore non va molto veloce, ma tutti i pistoni si muovono”.

Non si può dargli torto, infatti il numero di posti di lavoro creati è pari a 288.000, è il più alto da gennaio 2012 e si confronta con i 203 mila creati nel mese di marzo; inoltre la percentuale di disoccupazione è scesa al 6,3% sorprendendo tutti gli studiosi ed economisti che non si aspettavano dei dati così tanto positivi.
Il numero delle persone che non hanno lavoro, è sceso sotto la soglia di 10 milioni (a 9,8 milioni) registrando un calo mensile di 733 mila unità.

Tra i fattori che hanno favorito la ripresa degli Stati Uniti D’America vi è sicuramente la presenza di una tassazione inferiore confronto a quella italiana e, di conseguenza, un tasso di evasione fiscale nettamente inferiore.



Commenti

comments

One Response to Gli USA volano : tasso di disoccupazione al 6,3% e 288 mila nuovi posti di lavoro.

  1. Johnd878 ha detto:

    In my friend’s web blogs they already have provided me on the website rolls, but mine usually is located at the bottom on the listing and does not selection when I place as it does for some individuals. Is this a placing that I have to difference or is this a choice they may have considered? . edaeaaakdegd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.