L’Europa si sta sgretolando: 4 Paesi voglio abbandonare.

Link Sponsorizzati:

unione europea

Sembra che l‘Europa si stia via via sgretolando,visto che dopo Grecia ed Inghilterra adesso anche Polonia e Spagna hanno avanzato l’idea di poter lasciare. A lanciare l’allarme sarebbero i risultati delle elezioni locali nella penisola iberica e quelle presidenziali in Polonia secondo i quali anche questi due stati potrebbero voltare le spalle all’Unione europea.

La situazione attuale, dei quattro stati, ovvero Grecia, Inghilterra, Polonia e Spagna sta cominciando a preoccupare Bruxelles, che sta cominciando a vedere sgretolarsi il sogno di un’Europea unita, economicamente competitiva e solida. Un modo per fermare questa situazione in realtà ci sarebbe, ovvero una trasformazione a cominciare dalla revisione dei Trattati che rendano immune l’Unione economica dalle probabili tempeste monetarie che potrebbero arrivare qualora si verificasse la perdita di importanti Stati membri.

Ma vediamo l’attuale situazione nei vari paesi, a cominciare dalla Spagna,dove il partito Popolare con a capo il premier spagnolo Mariano Rajoy è ancora al primo posto nonostante gli scandali in cui è stato coinvolto; nonostante tutto il Ppe ha perso molte città, tra cui la stessa Madrid ed anche altre regioni.E’ evidente che in Spagna si sta verificando un cambiamento politico e l’inizio della fine del partitismo. Per quanto riguarda la Polonia, Andrzej Duda ha vinto le elezioni presidenziali in Polonia, affermandosi nel ballottaggio sul presidente uscente Bronislaw Komorowsk.

Un cambiamento si sta realizzando anche in Polonia, stando anche a quanto dichiarato da Duda il quale dichiara:” Chi ha votato per me ha votato per il cambiamento“.Alla luce di quanto sopra detto, per l’Europa si preannuncia uno scenario piuttosto inquietante.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.