Ministro del Lavoro afferma: “Dal 1 Maggio arriveranno 900mila nuovi posti di lavoro”.

Link Sponsorizzati:

ministro del lavoro poletti

Dal 2008 lo Stato Italiano sta attraverso un difficile momento, rappresentato principalmente dalla crisi socio/economica. A farne le spese sono stati soprattutto i giovani che, a causa del forte malcontento sociale, sono rimasti senza un’occupazione lavorativa.
Per contrastare la disoccupazione giovanile e il processo di emigrazione all’estero, è stato creato un nuovo piano politico finalizzato all’assunzione di 900mila giovani italiani (dai 18 ai 25 anni).
A darne notizia è stato direttamente il Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, durante un’intervista rilasciata a “La Repubblica”.

Per il Ministro al Lavoro il presente piano di occupazione giovanile rappresenterebbe “una novità straordinaria”, perché nella storia d’Italia non era mia successo che qualcuno si occupasse di un giovane appena uscito dalla scuola.
Poletti afferma che il piano partirà dal mese prossimo (esattamente dal primo maggio)e riguarderà ul bacino potenziale di 900 mila giovani che, nell’arco di due anni, riceveranno una nuova opportunità di inserimento.

Ecco una breve sintesi delle sue dichiarazioni rilasciate al quotidiano “La Repubblica”: “È una novità straordinaria – dice – Nella storia d’Italia non era mai successo che qualcuno si occupasse di un giovane appena uscito dalla scuola. E il primo maggio ha ovviamente un valore simbolico”.
Per quanto riguarda la riduzione dei contratti a termine senza causale da 36 mesi a 24, Poletti afferma: “No. Ipotizzare questo cambiamento non è assolutamente possibile, dal mio punto di vista. Una modifica di questo tipo non sarebbe coerente con l’impianto del decreto. E poiché abbiamo detto che l’impianto del provvedimento non si tocca, devono restare i 36 mesi”.
Infine, sul tema pensioni, il Ministro è categorico: “Non c’è alcun cantiere da aprire”.



Commenti

comments

8 Responses to Ministro del Lavoro afferma: “Dal 1 Maggio arriveranno 900mila nuovi posti di lavoro”.

  1. alessandro ha detto:

    il piano politico di cui si parla,è rivolto a giovani dai 18 ai 25 anni …e fin qua va benissimo ; ma per coloro che superano quel range di età, e sono rimasti senza lavoro che si fa, considerato che sono moltissimi nel nostro paese?…questi a chi debbono rivolgersi? cosa debbono fare visto che dopo i 40 anni circa, iniziano ad essere guardati poco bene dalle aziende ??

  2. andrea ha detto:

    io intanto a 45 anni con moglie e 2 figli a carico, ho già tentato 2 volte il suicidio,, cosa devo fare nel frattempo?? forse sono troppo codardo per farlo o alla fine mi ferma il pensiero dei miei figli… ma quando non sò cosa dargli da mangiare…
    cosa devo fare………

  3. francesco ha detto:

    i nuovi posti di lavoro ci sono tutti gli anni a maggio x i stagionali,ma vengono assunti solo extracomunitari e stranieri, chi volete prendere in giro?

  4. massimo ha detto:

    POPOLO ITALIANO
    SVEGLIAMOCI
    CI STANNO SOLO PRENDENDO PER IL CULO
    CREIAMOCELO NOI IL LAVORO
    FACCIAMO SPARIRE TUTTI GLI EXTRACOMUNITARI E QUESTO E GIA UN LAVORO
    POI FACCIAMO UNA FORTE RIVOLUZIONE CONTRO IL GOVERNO
    E VEDRETE CHE LE COSE CAMBIANO

  5. MASSIMO ha detto:

    ci vuole la rivoluzione basta chiacchere noi di cinquantanni semo boni solo x paga le tasse qui ce se stanno a vende come carne da macello BISOGNA FA NA GUERRA CIVILI COME IN UCRAINA BASTA LAMENTASSE VIVA L’ITALIA MA QUELLA NOSTRA

  6. Adriana Figlioli ha detto:

    In Italia non è mai successo di pensare ai giovani perchè fare dei concorsi con il limite di età non e costituzionale art.3 e 4 bisogna assumere per meritocrazia, i giovani bene o male hanno dei genitori
    ma ci sono persone che hanno perso il lavoro e hanno pure figli carico.I giovanissimi con i soldi mettono solo vizi “discoteca tatuaggi pab ecc.

  7. luciano ha detto:

    Signor paoletti noi che siamo stati licenziati che Fine famo

  8. franco ha detto:

    i giovani da 25 e 36 ci sara il lavoro e va bene,allora quei ragazzi che anno da 36 a 42 che nn anno lavoro e anno famiglia nn li tocchera ne meno un posto,e’ una Vergogna dello Stato Italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *