Pensione Casalinghe 2018: ecco come ottenerla.

Link Sponsorizzati:

Viviamo ormai da anni in un periodo di sussidi, pensioni alternative, bonus vari, palliativi che il Governo cerca di emettere al fine di limitare gli effetti che la crisi ha avuto sulle famiglie italiane negli ultimi anni.
L’ultima idea è quella della Pensione Casalinghe 2018, una misura economica ideata per aiutare tutte le persone che svolgono dei lavori per la cura della famiglia e che non sono retribuiti. La Pensione Casalinghe 2018 si rivolge quindi a tutte quelle persone che si occupano della famiglia e che sono iscritte al Fondo INPS con un volume di contributi di almeno cinque anni.

Precisiamo subito che la Pensione Casalinghe 2018 si rivolge sia alle donne che agli uomini, e per potervi accedere bisogna rispettare una serie di requisiti.
L’età per poter richiedere questo contributo va dai 16 ai 65 anni, la Pensione Casalinghe 2018 può essere richiesta da tutti coloro che:

  • non ricevono alcun tipo di pensione
  • non sono lavoratori dipendenti e non hanno una attività lavorativa autonoma
  • hanno un tipo di lavoro part time conciliabile con quello casalingo

Le persone possono quindi richiedere una pensione di inabilità o vecchiaia, purchè sia rispettato il requisito obbligatorio dell’iscrizione all’Inail, comprensivo di un’assicurazione contro gli infortuni domestici.
Inoltre la persona che aspira alla Pensione Casalinghe 2018 deve svolgere un lavoro in ambito domestico che si occupi della cura della famiglia assolutamente a titolo gratuito e non subordinato.

Vi sono però altri requisiti:

  • Pensione di INABILITA’: solo per candidati impossibilitati a svolgere qualsiasi attività lavorativa. La pensione è accessibile solo per coloro che hanno versato almeno cinque anni di contributi per il Fondo Casalinghe.
  • Pensione di VECCHIAIA: si può richiedere a partire dai 57 anni di età per tutti coloro che hanno versato almeno cinque anni di contributi. La pensione potrà essere versata dai 57 anni di età solo se si è maturato un importo superiore all’assegno sociale più il 20%, altrimenti sarà liquidata a partire dall’età di 65 anni.

Gli importi della Pensione Casalinghe 2018 vengono calcolati in base ai contributi versati. Per poter accedere al sussidio bisognerà fare domanda direttamente attraverso il sito ufficiale dell’INPS tramite le procedure telematiche, dove sono riportate anche tutte le condizioni di calcolo in maniera molto precisa.

L’INPS manderà una conferma alla ricezione della domanda e manderà tutti i bollettini per versare i contributi, che potranno essere pagati in qualsiasi momento dell’anno, senza alcuna scadenza. L’importo minimo dell’INPS è stimato intorno ai 25,82 euro per un solo mese di accredito, mentre annualmente si può arrivare ad una soglia minima di 310 euro all’anno per l’accredito.
Sul sito dell’INPS sono comunque riportate in maniera molto precisa tutte le condizioni e i requisiti per poter accedere alla Pensione Casalinghe 2018 ed è stato predisposto un tutorial per la preparazione della domanda e l’espletamento della procedura telematica.



Commenti

comments

4 Responses to Pensione Casalinghe 2018: ecco come ottenerla.

  1. Pier Andrea ruiu ha detto:

    Ma se una casalinga non ha mai lavorato perché sia che lavoro non si trova ed ha dovuto accudire alla famiglia come fara ad avere la pensione?

  2. Robert Salerno ha detto:

    Una casalinga che ha 54 anni e 10 anni di co tributi versati ha diritto a qualche pensione ??? Grazie

  3. Robert Salerno ha detto:

    Ho 57 anni con 29 anni di contributi versati ho diritto a qualche pensione o aiuto ???grazie

  4. Maria stella mirabile ha detto:

    Sono una casalinga senza lavoro nn ho mai avuto lavori con messa in regola …disoccupata da anni con deficienza fisica che nn mi permette di lavorare più ne fuori ne a casa …e tiro avanti fa precaria ma sta benedetta pensione a56 anni mi tocca si o no ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.