Si assumono Scrutatori per elezioni e Referendum: ecco come candidarsi.

Link Sponsorizzati:

lavoro-scrutatore-elezioni

Sono ormai mesi che in giro per le televisioni e sui giornali non si parla d’altro che del Referendum Costituzionale in cui gli Italiani dovranno dare il proprio parere sulla riforma annunciata dal Governo Renzi che riguarda alcune modifiche al Senato della Repubblica ed una serie di poteri istituzionali.
La campagna elettorale è entrata nel vivo da qualche giorno in seguito all’annuncio della data ufficiale in cui si terrà il Referendum, il 4 Dicembre 2016, unico giorno in cui si potrà andare a votare e dare il proprio parere sulla riforma.

Come ogni chiamata al voto, anche in questo caso siamo davanti ad un momento importantissimo di un paese democratico, dove i cittadini sono chiamati ad una consultazione elettorale ed il loro parere sarà fondamentale per il futuro del paese.
Il 4 Dicembre 2016 tutti i cittadini Italiani dovranno recarsi nei seggi del proprio Comune di appartenenza e mettere una croce sul SI oppure sul NO dichiarando di fatto di essere a favore o meno della riforma annunciata.

Ma al di la del momento importantissimo, le consultazioni elettorali offrono anche centinaia di migliaia di opportunità di lavoro a giovani e meno giovani, infatti ogni seggio per poter funzionare ha bisogno di alcune figure fondamentali come un Presidente di Seggio, un Segretario ed una serie di scrutatori che hanno il compito di registrare gli elettori, fornire loro la scheda, e quindi spogliare le varie schede conteggiando i voti a fine consultazione.
Per poter diventare scrutatori bisogna iscriversi all’Albo presente nel proprio Comune di appartenenza. Anche per poter fare gli scrutatori bisogna rispettare una serie di requisiti obbligatori, uno dei quali è il possesso della residenza e l’iscrizione alle liste elettorali dello stesso Comune per cui ci si candida. L’iscrizione va poi effettuata alcune settimane prima dell’elezione, ma solitamente è possibile inoltrare la propria candidatura nei mesi di Ottobre e Novembre per elezioni future.

In ogni caso tale informazione è reperibile presso il proprio Comune di appartenenza, in quanto le regole a riguardo cambiano per singola amministrazione, ma l’iscrizione è valida dal momento della consegna della domanda fino alla perdita di uno dei requisiti.
In ogni caso tutti i candidati devono soddisfare i seguenti requisiti obbligatori:

  • possesso della cittadinanza italiana e godere dei diritti civili e politici
  • età superiore ai 18 anni
  • essere elettori del Comune per cui ci si candida
  • licenza media (per scrutatori) e diploma di maturità (per Presidenti di Seggio)
  • non avere nessun impedimento ad essere assunti presso una Pubblica Amministrazione
  • non avere ricevuto alcuna condanna penale

Sarà la Commissione Elettorale Comunale a nominare gli scrutatori da impiegare nei vari seggi. Per il personale che opera all’intero dei seggi sono previste le seguenti retribuzioni: 130 euro per il Presidente di Seggio, 104 euro per gli Scrutatori e per il Segretario (nominato dallo stesso Presidente). Per ogni scheda aggiuntiva, ma non è questo il caso del Referendum Costituzionale del 4 Dicembre in quanto è previsto un singolo quesito, sono previsti 33 euro in più per il Presidente e 22 euro in più per Scrutatori e Segretario.
Tutti gli interessati possono quindi recarsi al proprio Comune oppure sul sito internet dello stesso per poter scaricare i moduli per l’iscrizione all’albo degli scrutatori o cercare qualsiasi informazione aggiuntiva riguardante le consultazioni elettorali.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *