Arriva la tassa sui viaggiatori: stangata su tante città. Ecco quali.

Link Sponsorizzati:

tassa sui viaggi

Sei un viaggiatore? Attenzione, perchè a breve arriverà la nuova tassa sui viaggiatori, un’iniziativa che in un primo momento era stata lanciata dell‘ANCI, inserita nelle proposte di emendamento al decreto Enti Locali. Da quanto emerso tale tassa servirà a coprire il debito che le città metropolitane hanno ereditato dalle Provincie e dunque per cercare di tappare qualche buco provocato dagli sperperi degli enti locali o meglio dei vecchi enti locali che adesso non esistono più.

Questa nuova tassa partirà dal 1 ottobre, con nave o aereo e l’importo varierà da un minimo di 1 euro ad un massimo di 2 euro, a discrezione dell’ente locale. Chi dovrà pagare la tassa?Sostanzialmente tutti gli italiani e tutti quelli che si imbarcheranno sugli aerei o sbarcheranno per le navi da una delle città metropolitane, ma anche da altre città della stessa regione di appartenenza della città metropolitana.

Ecco per chi scatterà la tassa:Roma, Napoli, Milano, Torino, Bari, Firenze, Bologna, Genova, Venezia e Reggio Calabria.Coloro i quali si imbarcheranno a Malpensa o a Orio al Serio dovranno pagare l’addizionale, così come i passeggeri degli aeroporti di Verona, Treviso, Rimini, Pisa, Brindisi, Lamezia Terme, Crotone, Alghero, Olbia, Trapani.
Non pagheranno i residenti, i lavoratori ed i pendolari.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *