Bonus per tutti dal premier Draghi: sino a 700 euro senza ISEE.

Con le difficoltà dell’emergenza sanitaria e quelle dovute all’attuale conflitto tra Russia ed Ucraina, sono tante le famiglie ad aver avuto grossi problemi con l’aumento dei costi delle bollette e tanti altri rincari. Il Governo Draghi, così come i precedenti, ha disposto una serie di Bonus da richiedere, cui si può accedere rispettando alcuni requisiti.

bonus 700 euro

Secondo alcuni calcoli, cumulando alcuni bonus disposti dal Governo Draghi, si può arrivare a richiedere 700 euro complessivi per famiglie con un ISEE basso ed in difficoltà.

Tali bonus, stanziati tramite la Legge di Bilancio, riguardano varie categorie di persone e di difficoltà, un pacchetto di misure ampio che non sono tutte legate all’ISEE.

Il primo bonus è l’Assegno Unico Universale, attivo da Gennaio 2022, e che prevede un contributo per tutte le famiglie con figli a carico entro i 21 anni di età, se sono fiscalmente a carico. Tale bonus va calcolato in base all’ISEE, ma può essere richiesto anche in forma minima senza ISEE per una cifra di 50 euro al mese per figli minorenni e di 25 euro al mese per figli di età compresa tra 18 e 21 anni.

Un altro bonus per tutti è il Bonus Asilo Nido 2022, un contributo per tutti coloro che devono usufruire del servizio asilo nido per i propri bambini. Anche in questo caso c’è un importo minimo che può essere stanziato anche non rientrando nei parametri ISEE, mentre per tutte le famiglie con ISEE basso sono previsti importi maggiori a seconda dei casi. L’importo minimo è di 136,36 euro al mese per undici mesi, erogati direttamente dall’INPS.
E poi è stato confermato anche un bonus che può arrivare fino a 3.000 euro per bambini sotto i tre anni di età o per bambini affetti da particolari patologie croniche che richiedono assistenza ed interventi domiciliari, in quanto non possibile la frequentazione di un asilo nido.

Un altro bonus presente nella Legge di Bilancio è in bonus TV da 100 euro, un contributo statale per permettere a tutti l’acquisto di televisori o di decoder che permettano di captare il nuovo segnale del digitale terrestre. Anche questo bonus può essere richiesto senza presentare l’indicatore ISEE, e viene calcolato in base al 20% del prezzo di listino del televisore. L’unico requisito da soddisfare è quello di rottamare un vecchio televisore obsoleto e che non permetta la visione del nuovo segnale del digitale terrestre: il TV può essere rottamato direttamente portandolo al venditore, oppure lasciandolo in un’isola ecologica, non dimenticando di farsi rilasciare il modulo ricevuto per lo smaltimento.

Non è tutto, infatti durante questo difficile periodo sono stati introdotti altri 2 bonus quali il Bonus Bollette 2022 e il nuovissimo bonus Mobili.
L’ultimo bonus presente nella legge di Bilancio è il Bonus Cultura che si rivolge a tutti i giovani nati nel 2003 e che hanno compiuto 18 anni lo scorso anno. Si tratta di un voucher del valore massimo di 500 euro che si può spendere solo in iniziative culturali e che può essere utilizzato attraverso l’app 18app entro e non oltre il giorno 30 agosto 2022. Anche questo bonus è per tutti e non è legato all’indicatore ISEE.

Articoli che potrebbero interessarti:

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button