Cashless Italia: come funziona e cosa è il bonus cashback dello Stato.

Sono sempre più le persone che parlano con una certa frequenza del nostro Paese accostandolo a termini ancora oscuri come Cashless, Cashback di Stato, lotteria degli scontrini, SPID…

cashless italia

Molto spesso purtroppo si fa un poco di confusione in questo ambito. In realtà la tematica è piuttosto semplice ma visto che si tratta di piano innovativo che metterà in campo diverse nuove misure e tecnologie, è necessario chiarire alcuni punti cardine.

Che cosa è il piano Cashless?

Partiamo a fare chiarezza dai termini: “cash” in inglese vuol dire denaro contante, mentre “less” è traducibile con “meno”. Ne consegue che con Piano Cashless si intende un piano volto a ridurre la circolazione del contante.
Si tratta dunque di un disegno strutturale che ha un obiettivo preciso: far circolare meno denaro contante e portare il BelPaese nella nuova era digitale, andando a modernizzare la vita dei cittadini.
Al fondo di questo piano vi è indubbiamente la chiara intenzione di controllare maggiormente i flussi di denaro andando così a limitare fortemente l’evasione fiscale.

Più misure, un unico scopo

Al fine di conseguire una modernizzazione dell’Italia nei pagamenti è stato sviluppato un piano generale che va ad implementare tutta una serie di misure volte ad incoraggiare l’abbandono del contante.
Senza dubbio è possibile circoscrivere le misure più interessanti e potenzialmente efficaci a tre: il Cashback di Stato, la Lotteria degli scontrini e il SuperCashback.

Cashback di Stato

La prima misura assolutamente fondamentale in quest’ottica è senza dubbio quella che viene chiamata Cashback di Stato. Si tratta, in buona sostanza, di un sistema di incentivi atto a favorire i pagamenti elettronici al posto del contante al fine di contrastare l’evasione fiscale.
Grazie a questa misura infatti si avrà accesso ad una serie di rimborsi, benefici e bonus che saranno a disposizione sia del consumatore sia per gli esercenti, per le attività commerciali e per i professionisti.

Come funziona il cashback di Stato? Molto semplice: dal 1 Gennaio 2021 è iniziata una nuova era che prevede un rimborso per tutti coloro che faranno acquisti tramite carte o app di pagamento, sia in negozi fisici, sia per le spese effettuate a saldo di professionisti.
Stiamo parlando di un 10% di rimborso sulla spesa fatta con una soglia massima di 300 Euro l’anno. Non esiste un minimo di spesa ma è indispensabile avere eseguito almeno 50 pagamenti.

Ogni 6 mesi si riceverà dallo Stato un rimborso di massimo 150 Euro direttamente sul proprio conto corrente. Ogni transazione avrà un massimo di rimborso di 15 Euro.
Al fine di partecipare a questo sistema è necessario andare ad abilitare le proprie carte sull’app IO, e per registrarsi su quest’ultima è necessario avere una carta d’identità elettronica CIE o lo SPID.

Lotteria degli scontrini

La lotteria degli scontrini è una vera e propria lotteria per partecipare alla quale non sarà necessario acquistare nessun biglietto: basterà fare acquisti, di qualunque tipo, per un importo almeno uguale o superiore ad 1 euro e pagare, preferibilmente con la moneta elettronica.
Gli scontrini permetteranno al cliente, ed anche al venditore, di partecipare ad estrazioni settimanali, mensili ed annuali ricche di premi importanti.

Ogni acquisto effettuato andrà a generare un certo numero di “biglietti virtuali” i quali permetteranno la partecipazione alle estrazioni.
Con un acquisto di 1 euro, minimo consentito per la partecipazione, si avrà diritto ad un solo biglietto, con acquisti da 1000 Euro o superiori si avrà diritto al massimo numero di biglietti consentito: 1.000 biglietti.

Anche in questo caso per partecipare sarà necessario registrarsi nel “Portale Lotteria” appositamente creato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ed ottenere il proprio “codice lotteria”.
Il “codice lotteria” si può ottenere anche senza registrarsi poiché sarà sufficiente digitare il proprio codice fiscale sull’area pubblica del portale e verrà rilasciato il codice alfanumerico che servirà a farvi partecipare a tutte le estrazioni.
Al momento del pagamento della merce acquistata bisognerà richiedere all’esercente, mostrandogli il codice lotteria, di abbinare quest’ultimo allo scontrino.

Quali e quanti premi si possono vincere?

Esistono due tipi di estrazioni: quelle ordinarie e quelle “zerocontanti”. Chi paga in contanti potrà accedere soltanto alle estrazioni “ordinarie”, chi paga con moneta digitale parteciperà sia alle estrazioni “ordinarie” che a quelle “zerocontanti”.

Per le estrazioni settimanali ordinarie sono a disposizione sette premi da 5000 euro ciascuno, mentre per le estrazioni settimanali zerocontanti sono disponibili 15 premi da 25.000 euro per i consumatori e 15 premi da 5.000 euro per gli esercenti.
Le estrazioni mensili invece, nella versione “ordinarie” prevedono 3 premi da 30.000 Euro e quelle in formato “zerocontanti” 10 premi da 100.000 euro per i consumatori e 10 premi da 20.000 euro per gli esercenti.

Le estrazioni annuali invece, in formato ordinario offriranno un premio pari a 1.000.000 di euro e nella versione “zerocontanti” un premio di 5.000.000 di euro per il consumatore e un premio di 1.000.000 di euro per il negoziante.

Super Cashback

Anche il Super Cashback è una misura che ha preso il via il primo Gennaio 2021 ed è una sorta di rafforzativo del Cashback di Stato che si mescola un po’ con il sistema della lotteria.
Ogni sei mesi infatti, se si rientra tra i primi 100.000 cittadini che hanno effettuato più pagamenti tramite app e carte durante il semestre, si può arrivare a vincere 1.500 Euro.

Articoli che potrebbero interessarti:

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button