Ecco il sistema ITALIANO che consente di dimezzare il consumo di carburante.

Link Sponsorizzati:

risparmiare 60% carburante

Chi non sognerebbe un’auto che consumi la metà, inquini meno di circa il 60% ed abbia una longevità del motore di quasi il doppio? E se vi dicessimo che un’auto del genere esiste?

Tali risultati sono stati resi possibili dal Kinetic Drive System, un sistema messo a punto da un meccanico italiano di nome Leonardo Grieco che lavora a Saltrio, in provincia di Varese, ma che non è stato considerato da nessuna delle grandi case automobilistiche, Fiat compresa, ma che è possibile montare in alcune officine svizzere.
Il Kinetic Drive System è nato, secondo Grieco, “in seguito ad anni di duro lavoro e moltissimi test”, ed ha finalmente ottenuto il brevetto e l’autorizzazione da parte della motorizzazione svizzera per essere montato sui veicoli. Un’officina del Canton Ticino l’ha subito acquisito e lo monta per una cifra che sfiora i 2.000 euro, soldi che vengono però recuperati in pochissimo tempo.

Come funziona il Kinetic Drive System? In sostanza possiamo dire che si tratta di una centralina che collabora con la frizione e permette al motore di restare sempre su un numero di giri ottimale, con una coppia migliore che solitamente si trova tra i 1700 e i 2300 giri, permettendo alla macchina di muoversi e viaggiare sempre a basso regime, mantenendo una velocità di crociera, accelerando di tanto in tanto per mantenere tale velocità.

Il Kinetic Drive System è stato montato per un primo test su una Skoda 1900 Turbo Diesel e secondo la spiegazione di Grieco: “sono stati fatti 50.000 km con questa macchina ed il Kinetic Drive System, il motore ha raggiunto i 290.000 km ed ora con un pieno siamo passati dai 500 km abituali ad una cifra che sfiora i 1000”.
Purtroppo non sono disponibili dati reali, ma solo le descrizioni offerte dal meccanico, ma il funzionamento del Kinetic Drive System è stato visto solo in diretta, con un effettivo uso ridotto del pedale dell’acceleratore che può far effettivamente presagire ad una riduzione dei consumi.

Se tutto fosse davvero confermato, saremmo davanti ad un’invenzione straordinaria che permetterebbe alle auto di arrivare a percorrere oltre 50 km con un litro di carburante, permettendo un risparmio globale sia di denaro per gli utilizzatori, ma anche per il pianeta stesso che potrebbe respirare.
Purtroppo Grieco ha fatto notare che la sua invenzione è stata completamente ignorata da tutte le maggiori case automobilistiche, anche la lettera che è stata inviata a Marchionne e Montezemolo per conto di Fiat è stata totalmente ignorata, dimostrando di fatto che il reale interesse delle case è solo il guadagno e non l’efficienza.

Le risposte pervenute infatti sono tutte uguali: “grazie, ma tale invenzione non ci interessa”, parole che fanno imbestialire il signor Grieco, che non riesce a darsi pace di una chiusura cosi netta senza nemmeno testare con mano il Kinetic Drive System.
Per fortuna però, conferma Grieco: “siamo riusciti a far approvare il Kinetic Drive System dalla motorizzazione svizzera e abbiamo stretto un accordo con una importante officina del Canton Ticino che, dopo aver verificato il funzionamento e l’affidabilità del sistema, sta provvedendo a montarlo su diverse auto, una cosa che però in Italia sarebbe impossibile visto la burocrazia immane che si dovrebbe aggirare per poter ottenere tutte le autorizzazioni del caso”.

Non ci resta che attendere che il signor Grieco riesca a far approvare il suo Kinetic Drive System da qualche casa automobilistica e di vederlo all’opera magari al più presto sulle auto del nostro paese, potendo finalmente toccare con mano il risparmio e soprattutto il miglioramento della qualità dell’aria grazie alla riduzione dell’inquinamento.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.