La proposta del Presidente INPS: “Reddito di cittadinanza esteso a tutti!”

L’epidemia di Coronavirus sta mettendo a dura prova i Paesi di tutto il mondo. Da una parte vi sono i provvedimenti per cercare di tutelare la salute pubblica, dall’altra però, e non meno importanti, ci sono i provvedimenti economici che tutti gli Stati devono emettere per cercare di contrastare la grandissima crisi che sta investendo il mondo intero e che durerà anche dopo l’epidemia se non saranno varate le giuste misure.

carta reddito di cittadinanza 2019

In questi giorni, soprattutto in Italia dopo l’emanazione del decreto Cura Italia, sono state numerose le proposte da parte di esperti e presunti tali per cercare di tutelare al meglio le famiglie e le imprese davanti alla crisi che si sta prospettando.

Tra le varie proposte che si stanno susseguendo nel corso delle ultime ore fa molto discutere quella del Presidente dell’INPS, Pasquale Tridico, che sta riscuotendo anche molto consenso tra varie associazioni e categorie: il Reddito di Cittadinanza allargato a tutti.

Link Sponsorizzati:

Secondo Tridico, infatti, il decreto Cura Italia è un ottimo inizio, ma può non bastare davanti alla gravissima crisi che sta portando l’epidemia di Coronavirus, soprattutto se la quarantena imposta dal Governo dovesse (e con ogni probabilità sarà così) continuare per un altro lungo periodo. Il sostegno economico alle famiglie e alle imprese, in questo caso, dovrà essere sicuramente più sostanzioso dei 600 euro, per altro elargiti solo ad alcune categorie. Per questo motivo un Reddito di Cittadinanza emesso a tutti per la durata dell’emergenza sanitaria, secondo Tridico, potrebbe essere una gradita soluzione.

Tale soluzione, tra l’altro, è anche stata proposta in altri paesi, come Hong Kong e Stati Uniti, dove il Presidente Donald Trump ha infatti ipotizzato l’idea di emanare un assegno per ogni cittadino del Paese per cercare di tamponare il grave momento e continuare a sostenere l’economia. Ed anche in Europa, anche se con molta più timidezza, si è iniziato a parlare di Reddito di Cittadinanza Europeo che permetterebbe a tutti di respirare durante l’emergenza.
Tridico, commentando i 25 miliardi di euro della manovra del Governo ha infatti spiegato: “da economista io preferirei un reddito di base per tutti, una sorta di reddito di cittadinanza allargato che possa aiutare tutte le famiglie in questo momento di grande difficoltà”.

Ovviamente un reddito di cittadinanza allargato a più famiglie sarebbe fattibile, ma dovrà essere il Governo a studiarne le modalità anche in base alle risorse che si renderanno disponibili nel corso delle prossime settimane con i promessi finanziamenti europei, come confermato dall’economista Andrea Fumagalli: “la Banca Centrale Europea potrebbe finalmente decidere di finanziare alcune riforme fiscali nei paesi europei in modo da intervenire per aiutare i lavoratori disoccupati o che hanno perso il lavoro a causa dell’emergenza, o per intervenire in favore delle imprese che a causa del decreto sono attualmente chiuse in attesa della fine dell’epidemia”.
Non ci resta quindi che attendere le prossime manovre economiche, già confermate dal Presidente Giuseppe Conte che aveva infatti detto che i 25 miliardi del Cura Italia non erano altro che l’inizio dei vari investimenti che il Governo farà per aiutare tutti i cittadini del nostro Paese messo a dura prova dal Coronavirus.

Commenti

comments

One Response to La proposta del Presidente INPS: “Reddito di cittadinanza esteso a tutti!”

  1. Barbara ha detto:

    Io sono mamma di due figli disoccupata il mio compagno artigiano manovale e fermo …..noi stiamo a casa perché è giusto così ma però dovete aiutare anche noi almeno per fare spesa per il resto spero che tutto si fermi ( BOLLETTE PRESTITI AFFITTO) SE NO QUA COME SI PUÒ STARE A CASA ? AIUTATECI ANCHE A NOI GRAZIE AIUTATE TUTTIIIIII

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.