Lavapiatti e Kitchen Porters a Londra: ecco come trovare lavoro.

Link Sponsorizzati:

lavoro lavapiatti e Kitchen Porters a londra

L’esperienza di lavoro o di vita all’estero è una cosa che non dovrebbe mai mancare poichè si va incontro ad un arricchimento culturale e ad una maturazione che nemmeno 10 anni di vita nel proprio paese d’origine possono mai fornire.
Soprattutto di questi tempi in Italia, sono centinaia di migliaia i giovani e i meno giovani che, vista la mancanza totale di opportunità nel nostro Paese, affrontano il viaggio e l’idea di cominciare una nuova vita all’estero.

Nel Regno Unito vanno per la maggiore diverse professioni tra cui i cosiddetti Kitchen Porters e i lavapiatti, due mansioni molto popolari che fanno parte delle cucine di ristoranti, hotel e in generale qualsiasi luogo dove viene preparato del cibo da servire poi ad un pubblico.
I Kitchen Porters sono in sostanza dei veri e propri assistenti generali della cucina con mansioni di lavaggio, preparazione e pulizia di alimenti e materie prime che vengono poi dati in affidamento al Cuoco di turno che li andrà a cucinare. I lavapiatti, invece, sono coloro che si occupano di ripulire tutti gli attrezzi della cucina e in generale a fine serata di ripulire tutto, insieme allo staff preposto.

Entrambe le mansioni richiedono ovviamente personale capace di seguire dei ritmi forsennati, come in ogni cucina, e quindi grande capacità di lavorare sotto stress in velocità, ed anche di risolvere velocemente eventuali problemi che possono sorgere.
Per quanto riguarda i Kitchen Porters non vi sono particolari requisiti da rispettare, ma in ogni caso tale professione rappresenta un’ottima base per fare esperienza e poter aspirare successivamente a qualcosa di meglio.

Le mansioni dei Lavapiatti e dei Kitchen Porters:

  • organizzazione del magazzino della cucina
  • ordinare la cucina posizionando alimenti e materie prime
  • tenere puliti piani di lavoro ed elettrodomestici da cucina
  • occuparsi del riciclo e della rimozione dei rifiuti in cucina
  • pulizia degli alimenti e supporto agli Aiuti Chef

I lavapiatti, invece, collaborano con tutto lo staff della cucina e si occupano della pulizia degli utensili e dei piatti e delle posate. Anche in questo caso non sono presenti particolari requisiti da seguire, tuttavia è importante che tutte le risorse siano in grado di lavorare a ritmi veloci, seguendo la velocità e la frenesia generale di una cucina, mettendo sempre a disposizione tutti gli utensili puliti di volta in volta.

Orari di lavoro e Retribuzione:

Entrambe le professioni sopracitate prevedono un orario di lavoro che va dalle 37 alle 40 ore settimanali, con turni anche nei weekend e nei giorni festivi, e raramente possono essere messi a disposizione anche dei turni di lavoro part time o stagionali.
I Kitchen Porters e i lavapiatti hanno anche delle retribuzioni simili che in media si attestano su 6,50 sterline l’ora, che possono diminuire se il lavoratore ha meno di 21 anni (come previsto dalla legge sui salari minimi). Una volta raggiunto un contratto più stabile, un lavoratore può arrivare ad una retribuzione di circa 14.000 sterline l’anno, cui si possono aggiungere dei bonus dovuti alle mance, che spesso vengono suddivise tra tutto lo staff di cucina e camerieri. In ogni caso tenete presente che si tratta di cifre indicative, in quanto ogni ristorante può avere e fornire dei contratti diversi.

Requisiti necessari:

  • ottima salute fisica
  • capacità di lavorare in maniera rapida
  • doti comunicative
  • capacità di lavorare in team e sotto pressione
  • capacità di lavorare rispettando le norme di sicurezza e igiene

Ovviamente per qualsiasi posizione è richiesta una conoscenza di livello base della lingua inglese, poichè è sempre richiesta una buona capacità comunicativa e di capire le istruzioni che vengono disposte.
Se avete necessità di un punto di riferimento dove poter cercare lavoro a Londra, potete fare click qua. Una qualsiasi esperienza pregressa in cucina solitamente non è obbligatoria, ma è considerato un requisito gradito.
Desideriamo ricordarvi che tutti gli annunci di lavoro sono rivolti ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91 (tranne ove specificato).



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *