Lavorare nella Pubblica Amministrazione: arrivano 18.000 Posti di lavoro.

Lavorare nella Pubblica Amministrazione: in arrivo ben 18.000 nuovi Posti di lavoro anche a tempo indeterminato.

lavoro pubblica amministrazione

Sono in arrivo numerosi posti di lavoro nel settore della Pubblica Amministrazione come confermato dal Ministro Giulia Bongiorno che ha illustrato un piano straordinario che porterà all’assunzione di circa 8.400 risorse nelle varie Amministrazioni Centrali nei prossimi tre anni, che si aggiungeranno alle migliaia di assunzioni previste nelle Forze Armate e nei Tribunali.

Tale piano straordinario segue il Decreto Concretezza, approvato nelle scorse settimane, una legge che tende a favorire il turn over e a combattere l’assenteismo cronico all’interno delle Pubbliche Amministrazioni. Le assunzioni saranno effettuate prima considerando le graduatorie ancora in vigore e risultate dai vecchi concorsi, e solo dopo l’esaurimento di tali graduatorie saranno pubblicati nuovi bandi di concorso.


Come detto, le 8.400 risorse assunte nelle Amministrazioni Centrali andranno ad aggiungersi alle 7.650 risorse che saranno inserite nelle Forze Armate (Polizia di Stato, Vigili del Fuoco ed Arma dei Carabinieri) e alle numerose risorse che andranno a potenziare i Tribunali: un totale di circa 18.000 posti di lavoro nella Pubblica Amministrazione che saranno coperti nei prossimi cinque anni ed andranno a migliorare i servizi offerti al cittadino e tutti i dipendenti che andranno in pensione sfruttando le novità in materia, come ad esempio la Quota 100.

Per quanto riguarda i profili che saranno assunti vi sono diverse figure lavorative, ma prevalentemente saranno assunti profili tecnici che contribuiranno al programma di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, ma anche profili come cancellieri, assistenti giudiziari e diversi esperti nell’utilizzo dei fondi europei e nel controllo di gestione.

Come detto in precedenza, le prime assunzioni saranno effettuate attraverso l’uso delle graduatorie ancora in vigore e risultate dai vecchi concorsi, dopodichè bisognerà attendere la pubblicazione di nuovi bandi di concorso dove saranno indicate informazioni utili come requisiti, posizioni lavorative e contratti.
Desideriamo ricordarvi che tutti gli annunci di lavoro sono rivolti ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91 (tranne ove specificato).

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.