Lavorare presso una fattoria in Islanda: vitto e alloggio pagato.

Link Sponsorizzati:

fattoria islanda

L’European Employment Services (EURES) è una grande rete di cooperazione che aiuta e facilita la libera circolazione dei lavoratori all’interno dello Spazio economico europeo.
La rete è coordinata direttamente dalla Commissione europea e i partner che aderiscono all’iniziativa si occupano di agevolare il lavoro tra i servizi di pubblico l’impiego, le organizzazioni sindacali e i vari datori di lavoro.

Quello su cui EURES si concentra maggiormente è:

– Informare, orientare e consigliare i lavoratori candidati alla mobilità sulle possibilità di lavoro e di vita e di lavoro nello Spazio economico europeo;

Assistere i datori di lavoro che intendono assumere lavoratori di altri paesi,

– Fornire consulenza e orientamento ai lavoratori e ai datori di lavoro in regioni transfrontaliere.

Attualmente la Eures sta proponendo lavoro con vitto e alloggio in fattorie dell’Islanda. La descrizione dell’offerta di lavoro è la seguente:

Il tutto si svolge in una fattoria di pecore presente in Islanda, la quale è alla ricerca di candidati a partire da maggio 2013   fino a settembre 2013,  quindi per circa 4 mesi.

I lavori comprendono:

  • la mungitura,
  • l’alimentazione
  • la pulizia delle stalle abitate dagli animali,
  • altri lavori agricoli

Ai lavoratori, come detto, sono offerti vitto e alloggio + 1500 euro al mese circa.

Ai candidati è richiesta una buona conoscenza della lingua inglese e  la disponibilità dal 1° maggio al 31 agosto 2013.

Si ricorda ai candidati, che nell’offerta di lavoro non sono incluse le spese di viaggio, che sono a carico del lavoratore a cui non è richiesta nessuna professionalità  specifica se non la disponibilità.  Per proporre la vostra candidatura dovete inviare una lettera di presentazione e un vostro curriculum vitae al seguente indirizzo postale : Jóel Bæring Jónsson – Saurstöðum, 371 Búðardalur, Iceland, oppure a questo indirizzo mail: mekka@centrum.is. Se avete bisogno di ulteriori info, visitate il sito ufficiale.



Commenti

comments

30 Responses to Lavorare presso una fattoria in Islanda: vitto e alloggio pagato.

  1. tania ha detto:

    Buongiorno,
    come si fa ad inviare la propria candidatura?

  2. Gaia ha detto:

    Sarebbe sì,un bel sogno! 🙂
    Peccato che io è l’inglese non andiamo tanto d’accordo!

  3. giovanni ha detto:

    One Response to Lavorare presso una fattoria in Islanda: vitto e alloggio pagato.

  4. giovanni ha detto:

    sarebbe bello ma l’inglese non e il mio forte

  5. Nightfog ha detto:

    sarebbe una bellissima esperienza già solo il fatto di andare in un paese fra i più beli del mondo…..

  6. silvia busolo ha detto:

    io nn so l inglese pero io e mio marito siamo disposti a trasferirci da subito xkè è il lavoro ke stiamo cercando

  7. tiziana ha detto:

    se posso portare anche i miei figli 10 e 5 anni arrivo di corsa disposta anche a trasferirmi definitivamente…inglese no problem…

  8. MARCO ha detto:

    Ho cercato di inviare oggi la lettera di presentazione alla fattoria Islandese, all’ indirizzo sopra elencato, purtroppo la risposta e stata che non e’ un indirizzo valido, pur essendo riportato sul sito ufficiale. C’e’ qualcuno disposto ad illuminarmi sul da farsi ???
    saluti Marco…

  9. […] Il tutto si svolge in una fattoria di pecore presente in Islanda. […]

  10. Adelaide ha detto:

    Io ci andrei e di corsa se conoscessi molto bene l inglese..aria pulita 1500 euro pulite tornò a casa con novemila euro a casa! E sono donna!!

  11. cristian ha detto:

    ditemi quando e parto subbito

  12. darya ha detto:

    piacerebbe molto anche a me

  13. viviana ha detto:

    come si fa? io parto anche domaniii… ^-^

  14. Alessandro Pinzaglia ha detto:

    Sono interessato a questo lavoro, parlo Spagnolo, Inglese, Italiano e un pò di Francese. Sono 20 anni che vivo all’estero, ho fatto mille lavori e non mi mette paura niente. Sono disposto e pronto. Se mi scrivete vi risponderò subito.

  15. Aga ha detto:

    Come mai non ha chiesto nessuno quante ore bisogna lavorare???? !1500 euro al mese e quante ore al giorno???

    • laura ha detto:

      be’, se lavori con gli animali, non c’è orario. si amalano e partoriscono quasi sempre di notte, quindi scordati un orario decente, tipo dormire 8 ore.ti alzi prima dell’alba e vai a letto, SE ci vai, a notte.
      Chiedono disponibilità, quindi tutto te.

  16. nando ha detto:

    se conoscessi l’inglese partirei subito

  17. franco ha detto:

    sarei interessatoolto lavorare inuna fattoria…vorreiavere lapossibilità

  18. alessio ha detto:

    lo sempre desiderato un lavoro in fattoria

  19. CATIA ha detto:

    andare fuori italia x lavorare ..ma non ci credo neanche morta

  20. filippo ha detto:

    Filippo …non parlo inglese e poi ache serve se devo parlare con le pecore ? la lingua delle pecore la parlo da 54 anni giudicate voi…….

  21. gianni lorenzet ha detto:

    io subitissimo, peccato che io sia in mobilità e che abbia anche 3 ha di vigna da accudire.
    L’islanda è sempre stata il mio sogno, consiglio a tutte/i di provare e poi se avete voglia di raccontarmi
    CIAO

  22. EMY ha detto:

    Andate se avete coragio,io sono disposa lavorare 10 ora al giorno…voi italieni????????????

  23. Angelina ha detto:

    Mi è sempre piaciuta la vita in aperta campagna e vicino agli animali, ma l’inglese ? perchè nelle scuole italiane fanno studiare inglese ? e tutt’oggi l’insegnamento è fermo a 30 anni fa . Chi lo sa parlare è perchè ha fatto esperienze all’astero o ha pagato con i propri soldini il corso . Io mi devo accontentare del good morning o the pen is on the table ,qualcosa mi dice che non basta .

  24. nIKKY ha detto:

    Chi è stato preso? il lavoro era da maggio! Si sa qualcosa?!

  25. massimo ha detto:

    vorrei saperne di piu sulla vita lavorativa presso queste realtà, c è qualcuno che ha fatto esperienza , e che puo rispondere prima di fare scelte avventate grazie

  26. giovanna ha detto:

    non so l,inglese amerei tanto lavorare in un posto così servono per caso apicultori da qualche parte sono disposta a prenotarmi per la prossima stagione

  27. Lorenzo ha detto:

    Salve ditemi come si fa a candidarsi, vi prego!

    TUTTI I siti che ho provato, o erano delle truffe… oppure non mi rispondevano. sigh.

  28. nando ha detto:

    Stronzate non sap dire iente altro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *