“Non aprite questa busta: è velenosa!”. Ecco l’ennesima bufala del web.

Link Sponsorizzati:

busta velenosa

Da quando sono arrivate nelle nostre vite mail e cellulari, quella delle catene di Sant’Antonio è diventata una vera e propria piaga sociale dove le persone, pensando semplicemente al fatto che sia “gratis” condividere, mandano in giro dei messaggi di ogni tipo, da auguri di fortuna, benedizioni, bufale ed altre notizie di ogni tipo.

Molto spesso, soprattutto su Facebook, seguendo lo stesso principio, vengono condivise delle bufale allarmistiche che generano non pochi disagi in giro tra le persone, con ingenui che arrivano a credere che stiano per arrivare terremoti, esplosioni di vulcani, ed altre tragedie di ogni tipo, ma che ovviamente non sono preventivabili.

Oppure la novità degli ultimi mesi, quella di postare foto di presunti bambini o animali malati, e chiedere alla gente di mettere un “amen” al di sotto della stessa foto altrimenti essi non guariranno.
Pare però che l’originalità delle catene di Sant’Antonio di Whatsapp non sia ancora arrivata al limite, con una nuova bufala che sta seminando il panico tra gli utenti e che sta girando alla velocità della luce.

Sulla pagina Facebook gestita dalla Polizia Postale “Una Vita da Social” è infatti riportata una foto di una busta con il messaggio che sta circolando su Whatsapp che ha dell’incredibile “Non aprite quella busta, contiene del materiale letale velenoso”: ovviamente la Polizia Postale avvisa che si tratta dell’ennesima bufala ridicola ed invita tutti a non far girare questo tipo di messaggi.
Il nostro consiglio è sempre lo stesso, VERIFICATE prima di condividere, non fatelo semplicemente perchè è gratis farlo, è molto dannoso far girare notizie false o allarmistiche.



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *