Parcheggiatore abusivo godeva dell’Invalidità e del Reddito di Cittadinanza: arrestato!

Negli ultimi mesi si sono susseguite numerose storie di persone che ricevevano il famoso Reddito di Cittadinanza, ma che contemporaneamente continuavano con un lavoro a nero, o addirittura con qualche attività illegale.

parcheggiatore abusivo napoli

E’ il caso di un uomo di 55 anni, un parcheggiatore abusivo che operava nella zona della stazione centrale di Piazza Garibaldi a Napoli, che continuava nella sua attività illegale di farsi pagare per “controllare” le auto in sosta nella zona, mentre in realtà  stava percependo il Reddito di Cittadinanza ed una pensione di invalidità.

La dichiarazione dell’uomo: “io faccio il parcheggiatore abusivo per necessità, per portare il pane a casa”, in realtà tale dichiarazione si è rivelata una totale menzogna, perchè oltre al Reddito di Cittadinanza, il 55enne napoletano percepiva anche una pensione di invalidità, per altro probabilmente ottenuta in maniera non proprio chiara.


L’uomo è stato ovviamente subito denunciato ed arrestato dagli agenti di polizia, ma non solo: egli era anche il libertà vigilata, ma ignorava da mesi la misura che gli era stata imposta, collezionando anche numerose denunce come resistenza al pubblico ufficiale e tentata estorsione. Ma anche una curiosa denuncia per “atti osceni in luogo pubblico” per aver espletato dei bisogni fisiologici nella fontana delle Naiadi nella città di Roma.

Il Governo, nel momento dell’attivazione del Reddito di Cittadinanza, era stato molto chiaro: “provvederemo ad effettuare interventi durissimi contro coloro che trufferanno lo Stato incassando il Reddito di Cittadinanza, ma continueranno a lavorare a nero o a commettere attività illegali”. Ed almeno in questo caso così è stato, un criminale truffatore è stato prontamente arrestato e sarà condannato al carcere ed a risarcire lo Stato per i soldi intascati in maniera ingiusta. Una buona notizia per tutti coloro che continuano a pensare che il Reddito di Cittadinanza sia solo un’occasione per i malintenzionati di continuare a truffare lo Stato.

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/newslavoro.com/htdocs/wp-content/themes/MaxiMagazine/functions.php on line 178