Se adotti un cane, niente Tassa Sui Rifiuti: ecco i comuni che aderiscono all’iniziativa.

Link Sponsorizzati:

niente tares se adotti un cane

Anche Avellino, così come altri comuni, dimostra di tenere alla sua popolazione ma soprattutto dimostra di tenere a cuore la salute dei nostri amici a quattro zampe. La notizia è ufficiale e a confermarlo è stato anche il Tgcom24 che afferma ciò : “Se adotti un cucciolo niente TARES“.

Questa è davvero una splendida notizia perchè chi aderirà alla proposta messa a disposizione da diverse città d’Italia non solo tutelerà la salute delle proprie tasche ma aderirà ad una vera e propria opera di bene che permetterà di svuotare i canili e che  ha come scopo quello di ridurre il fenomeno del randagismo.Ogni anno vengono abbandonati milioni di animali domestici la cui sorte è spesso quella di finire rinchiusi in un canile e nel peggiore dei casi la morte.

Il contributo economico versato a tutti coloro che aderiranno sarà pari alla quota di Tares della famiglia,per un massimo di 700 euro l’anno.Sono molte ad oggi le città italiane che hanno aderito :a Teramo il comune ha dato un primo si anche se si attende ancora la risposta definitiva,a Lecce invece la Tares per chi adotta un cane dal canile  viene scontata di 300  euro per il biennio 2014/2015 ,a Bondeno nel ferrarese invece viene proposta addirittura l’abolizione totale della tassa.

Ci auguriamo che più provincie italiane possibili aderiscano a questa proposta.Chi salva un cane…salva un amico.Ma non è finita qui,sempre secondo le ultime notizie presenti online si sta pensando ad un superamento del canile così come lo vediamo oggi.
Pare infatti che ci siano attualmente delle proposte di miglioramento che andranno a rendere gli attuali canali delle vere e proprie strutture in cui gli animali non saranno costretti a restare tra le sbarre ma avranno anche la possibilità di giocare interagendo costantemente con l’ambiente e con le persone.

Per ora i Comuni che hanno deciso di partecipare all’iniziativa sono:

  • Lecce
  • Locorotondo (BA)
  • Montecorvino Rovella (SA)
  • Teramo
  • Bondeno
  • Solarino

Vi ricordiamo che la lista è in costante aggiornamento e che le adozioni verranno effettuate in maniera controllata: 2 volte all’anno infatti i vigili del fuoco si recheranno nell’abitazione dove è ospitato l’animale e ne verificheranno le condizioni di salute.
Per ottenere maggiori informazioni su questa iniziativa, vi consigliamo di contattare il vostro Comune presso il sito web ufficiale.



Commenti

comments

6 Responses to Se adotti un cane, niente Tassa Sui Rifiuti: ecco i comuni che aderiscono all’iniziativa.

  1. marj ha detto:

    Anche il piemonte?

  2. clara ha detto:

    Non si risolve così il radagismo. Si risolve sterilizzando i cani. Se prima di darli alle persone non lo faranno,continueranno ad esserci cani da sistemare.E poi i controlli ci saranno? Siamo sicuri che non sarà solo per non pagare la Tares? Un cane costa mantenerlo, curarlo e se è in buona salute vive oltre 10 anni. Per cui, meditiamo…

  3. marco ha detto:

    sicuramente poi ti tasseranno il cane!!

  4. Erika ha detto:

    Questa proprio nn la capisco: ma ke centrano ora i cani con la Tares. Chissà quante persone si prenderanno un cucciolo solo x nn pagare e poi appena cresce lo abbandonano…mhà…NO CoMMENT…sempre peggio!

  5. k ha detto:

    da una recente indagine è emerso che il mantenimento di un canile costa in media 3/4 euro per cane al giorno, ci sono canili da 100 cani e più quindi circa 9000 euro al mese, se tutto ciò fosse vero quante famiglie in difficoltà si potrebbero aiutare?

  6. […] Anche Avellino, così come altri comuni, dimostra di tenere alla sua popolazione ma soprattutto dimostra di tenere a cuore la salute dei nostri amici a quattro zampe. La notizia è ufficiale e a confermarlo è stato anche il Tgcom24 che afferma ciò : “Se adotti un cucciolo niente TARES“.Questa è davvero una splendida notizia perchè chi aderirà alla proposta messa a disposizione da diverse città d’Italia non solo tutelerà la salute delle proprie tasche ma aderirà ad una vera e propria opera di bene che permetterà di svuotare i canili e che ha come scopo quello di ridurre il fenomeno del randagismo.Ogni anno vengono abbandonati milioni di animali domestici la cui sorte è spesso quella di finire rinchiusi in un canile e nel peggiore dei casi la morte.Il contributo economico versato a tutti coloro che aderiranno sarà pari alla quota di Tares della famiglia,per un massimo di 700 euro l’anno.Sono molte ad oggi le città italiane che hanno aderito :a Teramo il comune ha dato un primo si anche se si attende ancora la risposta definitiva,a Lecce invece la Tares per chi adotta un cane dal canile viene scontata di 300 euro per il biennio 2014/2015 ,a Bondeno nel ferrarese invece viene proposta addirittura l’abolizione totale della tassa. ….(continua) […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *