Ecco come annullare le multe degli Autovelox grazie a Google Maps.

Link Sponsorizzati:

come annullare multe autovelox

In Italia e più generalmente nel mondo, ogni anno vengono segnate migliaia di multe a causa di infrazioni commesse dagli automobilisti che, nella maggior parte dei casi, lamentano troppa severità da parte delle forze dell’Ordine..

Tra tutti i tipi di contravvenzione esistenti, probabilmente uno dei peggiori è proprio l’eccesso di velocità che in Italia viene punito con la perdita di punti della patente, ritiro della patente (in alcuni casi) e multe molto salate.
Parlando proprio di queste ultime, vogliamo mettervi al corrente di ciò che è accaduto in questi giorni nel nostro Paese: un cittadino è riuscito ad annullare completamente una contravvenzione servendosi di Google Maps.

Per chi non ne fosse a conoscenza, questo è un servizio messo a disposizione dal colosso Google e permette di controllare con precisione cosa ci sia all’interno di ogni via presente nelle città di tutto il mondo; proprio grazie a questo strumento, il tribunale di Savona ha deciso di cancellare una multa a un automobilista che viaggiava 70 km/h su un tratto di strada considerato come urbano dove, quindi, il limite era di 50 km/h.

Grazie a Google Maps quindi, il guidatore è riuscito a dimostrare che all’interno di quella via dove è stata scattata la foto dall’Autovelox non vi è alcun centro abitato ma esclusivamente aperta campagna.
In questa maniera la sanzione di 150 euro e la perdita dei 3 punti della patente è stata cancellata visto che che, di fatto, “il raggruppamento continuo, ancorché intervallato da strade, piazze, giardini o simili, costituito da non meno di 25 fabbricati“, previsto dal codice della strada come definizione di “centro urbano” non era corretto.



Commenti

comments

One Response to Ecco come annullare le multe degli Autovelox grazie a Google Maps.

  1. Ornella Vallesi ha detto:

    Il ricorso alla Prefettura non costa nulla. Il ricorso al giudice di pace non costa nulla, perchè le spese vengono pagate da chi perde, in questo caso da chi emette la multa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.