Finanziamenti e Contributi per le imprese: ecco 400 Milioni di Euro.

Link Sponsorizzati:

finanziamenti imprese

Messi a disposizione dal Ministero dello Sviluppo economico alcuni finanziamenti rivolte alle imprese nei settori ITC e Industria sostenibile.Tali finanziamenti ammonterebbero a 400 milioni di euro per le imprese e tali soldi dovrebbero sovvenzionare progetti che possano in un certo modo favorire lo sviluppo economico e produttivo del Paese.Nello specifico il Ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato il Decreto direttoriale 30 aprile 2015 nel quali sono fissati i termini ed i modelli per poter beneficiare di tali investimenti; presenti in tale decreto anche i bandi “ICT-Agenda digitale” e “Industria sostenibile”.

Come già anticipato sono stanziati ben 400 milioni di euro del Fondo per la crescita sostenibile.Destinatari di tali finanziamenti sono nello specifico:
– imprese che esercitano le attività di cui all’articolo 2195 del codice civile, numeri 1) e 3), comprese le aziende artigiane di cui alla legge 8 agosto 1985, n. 443;
– imprese agro-industriali che svolgono prevalentemente attività industriale;
– imprese che esercitano le attività ausiliarie di cui al numero 5) dell’articolo 2195 del codice civile, in favore delle imprese di cui alle lettere a) e b);
– i centri di ricerca con personalità giuridica;
– i soggetti di cui alle lettere a), b), c) e d) definiti imprese start-up innovative ai sensi dell’articolo 25, comma 2, del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221.

Tali contributi verranno erogati al massimo in 5 soluzioni; affinchè le agevolazioni vengano erogate è importante che le aziende sia in regola dal punto di vista contributivo e per questo motivo dovranno richiedere un documento unico di regolarità contributiva DURC.
Le imprese che intenderanno beneficiare di tali finanziamenti dovranno presentare un’istanza preliminare attraverso l’apposita procedura online, a partire dal prossimo 25 giugno 2015 per il bando Agenda e dal 30 giugno 2015 per il bando Industria sostenibile.
Le domande potranno essere presentate dal lunedì e venerdì dalle ore 10 alle ore 19.
Bisognerà dunque presentare i propri progetti, i quali verranno valutati e selezionati, sulla base di determinati criteri,ovvero:
– rilevanza delle tecnologie abilitanti fondamentali nell’ambito del progetto;
– adeguatezza e impatto rispetto alle tematiche e ai settori applicativi di riferimento;
– grado di miglioramento competitivo sui mercati internazionali;
– prossimità del progetto all’industrializzazione e alla commercializzazione dei risultati.

Ecco come consultare i bandi di concorso:
* Bando agenda digitale.
* Bando industria sostenibile:



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.