Denuncia del M5S: Il Parlamento Siciliano costa più di 1000 euro al minuto!

Il Parlamento Siciliano ha da sempre toccato cifre assurde: stipendi clamorosi, numero di deputati fuori da ogni logica, e rimborsi spese che hanno fatto registrare i più grandi scandali del nostro paese.

L’Assemblea Regionale Siciliana costa 137 milioni di euro (uno più della Casa Bianca) ed ha lavorato nel 2018 “ben” 87 giorni, che divisi sui dodici mesi, raggiunge un risultato di appena sette giorni al mese.

Il Movimento Cinque Stelle ha deciso di denunciare questo scandalo accusando l’Assemblea Regionale Siciliana di scarsa produttività, ed in una conferenza stampa sono stati riportati tutti i dati riguardanti i deputati siciliani.
Secondo quanto indicato dal dossier del Movimento Cinque Stelle, l’Assemblea Regionale Siciliana ha lavorato nel 2018 appena 246 ore e 33 minuti, appena cinque ore a settimana che se viene confrontato ai lauti stipendi percepiti, sono praticamente nulla.

Considerando che il costi del personale e dei vari parlamentari è di 15 milioni di euro all’anno, ogni minuto di lavoro del parlamento sicliano è costato addirittura mille euro. Nella conferenza di denuncia, Stefano Zito, del Movimento Cinque Stelle, ha richiesto quindi delle modifiche ai regolamenti interno dell’Assemblea di Palazzo del Normanni per cercare di rimettere a posto il tutto.

Tra i risultati pessimi dell’Assemblea Regionale Siciliana vi sono anche quelli riguardanti i decreti legge: sono stati presentati quasi 400 decreti legge e soltanto 21 sono stati approvati. La proposta del Movimento Cinque Stelle è quindi chiara: rivedere le presenze e magari anche gli stipendi in base alla produttività, sanzionando i deputati assenteisti con multe che possono arrivare anche fino al 10% dello stipendio per i casi più gravi.

Elena Pagana, altra deputata del Movimento Cinque Stelle che ha partecipato alla conferenza, si è detta speranzosa per le proposte fatte e si è augurata che il Presidente Miccichè convochi al più presto la Commissione Regolamento per procedere alla valutazione.


Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.