Concorsi Pubblici Scuola 2019: arrivano 70.000 nuovi posti di lavoro.

Sono in arrivo delle ottime novità per la scuola con numerosi concorsi pubblicati dal Ministero dell’Istruzione.

lavoro bidelli

Secondo le prime stime, infatti, saranno inseriti circa 70.000 insegnanti per le scuole secondarie, di infanzia e primarie e le selezioni potranno riguardare sia candidati abilitati che non abilitati, precari con almeno tre anni di insegnamento ed in generale alcuni laureati.

La notizia è stata confermata direttamente dal Ministro dell’Istruzione, dell’università e della ricerca, Marco Bussetti, che ha ufficializzato di fatto il decreto legge che sancirà le nuove assunzioni. Dovrebbero essere tre i bandi di concorso e saranno quindi assunti nuovi insegnanti, stabilizzati i vari precari e effettuati nuovi percorsi abilitanti che permetteranno di lavorare nelle scuole secondarie. Due bandi di concorso che prevederanno 48.000 inserimenti equamente distribuiti, saranno dedicati a chi ha maturato almeno tre anni di insegnamenti ed a chi avrà conseguito una laurea ed avrà bisogno di conseguire l’abilitazione.


Secondo quanto indicato da Bussetti, dunque, potranno partecipare ai concorsi:

  • posti comuni: tutti i candidati abilitati, candidati in possesso di una laurea e dei 24 crediti universitari CFU nei settori formativi oppure docenti con almeno tre anni di servizio negli ultimi otto
  • posti ITP Insegnanti Tecnico Pratici: fino al 2025 candidati con diploma valido per accedere alle classi di concorso, dopo il 2025 Docenti abilitati o laureati in possesso dei 24 CFU
  • posti di sostegno: candidati in possesso dei requisiti o della specializzazione sul sostegno

Tutti i concorsi prevederanno tre prove d’esame di cui due prove scritte e una orale, mentre per quello relativo agli insegnanti di sostegno la prova scritta sarà singola. I vari vincitori dei concorsi avranno accesso ad un percorso di formazione iniziale e ad una prova e solo dopo l’esito positivo di questa fase sarà confermata l’immissione in ruolo.

Come Candidarsi:

Vi mettiamo a disposizione la nota ufficiale del Miur rispetto ai bandi di concorso della Scuola.
Desideriamo ricordarvi che tutti gli annunci di lavoro sono rivolti ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91 (tranne ove specificato).

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.