Concorso Pubblico: Autostrade per l’Italia assume nuovo personale in Italia.

ANAS – Autostrade per l’Italia ha comunicato la volontà di pubblicare dei bandi di concorso per nuove assunzioni che porteranno all’inserimento di 65 risorse. Le prime 50 saranno inserite con un primo bando di concorso che sarà pubblicato a breve, come confermato dal quotidiano Il Secolo XIX che ha descritto in un lungo articolo le volontà di ANAS di ampliare il proprio organico in Liguria.

autostrade per l'italia lavoro

Secondo quanto indicato nel quotidiano, ANAS inserirà 65 nuovi dipendenti nella Direzione I Tronco, la divisione che si occupa della gestione delle strade e autostrade in concessione ad ASPI in Liguria. Le assunzioni riguarderanno il personale che si occupa della manutenzione della rete autostradale e della gestione dei caselli, ma anche del personale che si occuperà del progetto della Gronda, un’opera che servirà per raddoppiare il tratto di autostrade tra Voltri e Bolzaneto per quanto riguarda la A10.


Gli inserimenti in ANAS saranno effettuati entro Gennaio 2020, per questo motivo un primo bando di concorso per 50 risorse dovrebbe essere pubblicato entro la prima metà del mese di Ottobre, mentre le restanti 15 potranno essere inserite tramite un secondo bando che potrà arrivare entro la metà del prossimo anno.
Non sono ancora disponibili i dettagli dei posti di lavoro che si renderanno disponibili in ANAS, ma è facile immaginare che saranno assunte risorse interessate a lavorare come Ingegneri, Geometri e Periti.

Come Candidarsi:

Tutti gli interessati a lavorare presso il Gruppo ANAS – Autostrade per l’Italiapossono visitare il sito ufficiale presso la pagina delle carriere e selezioni del Gruppo dove sono elencati tutti gli annunci di lavoro e i bandi di concorso e dove è possibile effettuare la propria candidatura attraverso la registrazione del proprio curriculum vitae in corrispondenza degli annunci di proprio interesse.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.