Concorso Pubblico: si assumono bidelli e altro personale nelle scuole

Link Sponsorizzati:

bidelli asilo nido

Indetto un bando di concorso dal MIUR relativo al personale ATA, per l’aggiornamento delle graduatorie di circolo e di Istituto di III fascia relativo alle supplenze nella scuola.
Nello specifico tale concorso si rifà alle assunzioni previste per il triennio 2014-2017 e si rivolge essenzialmente ai dipendenti pubblici nelle scuole italiane che svolgono ruoli ATA, ovvero personale non docente come Ausiliari, Tecnici e Amministrativi. Tali nuove graduatorie, dunque verranno utilizzare per attribuire le supplenze nel triennio sopra citato, sia negli istituti d’arte, che scuole di istruzione primaria, secondaria, licei artistici, istituti educativi scuole speciali statali.

Il concorso, rivolto a diplomati o laureati, è relativo al personale amministrativo, tecnico e ausiliare area A e B, dei seguenti ruoli, tra i quali:
– assistente amministrativo
– assistente tecnico
– cuoco
– infermiere
– guardarobiere
– addetto alle aziende agrarie
– collaboratore scolastico, ovvero bidello.

Ecco i requisiti richiesti per mansione:
* Assistente amministrativo: richiesto soltanto diploma di maturità
* Assistente tecnico: richiesto diploma di maturità corrispondente alla specifica area professionale
* Cuoco: richiesto diploma di qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione, settore cucina
* Infermiere: richiesta una lauea in scienze infermieristiche o altro titolo equipollente
* Guardarobiere: richiesto un diploma di qualifica professionale di Operatore della moda
* Addetto alle aziende Agrarie: richiesto un diploma professionale di operatore agrituristico, operatore agro industriale o agro ambientale
* Collaboratore scolastico: è richiesto un diploma di qualifica triennale che debba essere stato rilasciato da un istituto professionale, oppure un diploma di maestro d’arte, oppure diploma di scuola magistrale per l’infanzia, o qualsiasi altro diploma che sia di maturità, di qualifica professionale.

A questi requisiti specifici per ruolo, vanno aggiunti quelli generali, ovvero:

– avere un’età compresa tra i 18 e i 66 anni
– godere dei diritti civili e politici
– aver assolto agli obblighi di leva
– essere cittadini italiani o di altro stato membro dell’UE.

Possono presentare le domande tutti coloro i quali risultino in possesso, dunque, dei titoli di studio sopra citati, e tutti coloro i quali abbiano prestato almeno 30 giorni di servizio anche non continuativi, in posti corrispondenti al profilo professionale richiesto.

Al contrario, non potranno partecipare al concorso, coloro i quali per lo stesso profilo professionale risultano già inseriti a pieno titolo:
– nelle graduatorie provinciali permanenti per le assunzioni a tempo indeterminato
– negli elenchi provinciali ad esaurimento e/o nelle graduatorie provinciali ad esaurimento di collaboratore scolastico per le supplenze annuali o fino al termine delle attività didattiche
– nelle graduatorie di istituto di prima o seconda fascia.

Come presentare la domanda?
Coloro i quali non hanno mai presentato alcuna domanda, dovranno compilare il modello Allegato D1, mentre chi è iscritto e dovrà soltanto confermare la sua presenza in graduatoria potrà utilizzare il modello Allegato D2, e presentarli entro e non oltre il giorno 8 ottobre 2014. Le domande dovranno essere presentate per la stessa ed unica provincia che potrà essere scelta dal candidato liberamente nei casi in cui non si sia mai iscritto, mentre per chi avesse già fatto iscrizioni precedenti dovrà seguire le indicazioni che sono specificate nel bando. Inoltre, coloro i quali vorranno modificare o aggiornare semplicemente i propri dati, dovranno compilare il modello D1.

Le domande, potranno essere consegnate secondo le seguenti modalità:
– consegnate a mano direttamente all’istituzione scolastica prescelta che dovrà rilasciare una ricevuta
– spedite tramite raccomandata con ricevuta di ritorno.

Riguardo la scelta dell’istituzione scolastica, tale scelta dovrà avvenire esclusivamente via web, tramite istanze online, alle quali bisogna registrarsi come prima volta, seguire l’iter e ottenere i dati di accesso. Si potranno scegliere al massimo 30 istituzioni scolastiche preferite che dovranno far parte tutte della stessa ed unica provincia.
Per una maggiore chiarezza e per approfondire il tutto, vi consigliamo di consultare il bando di concorso, cliccando sul seguente link.



Commenti

comments

20 Responses to Concorso Pubblico: si assumono bidelli e altro personale nelle scuole

  1. giosue amato ha detto:

    mi piace e ho voglia di lavorare

  2. vito ha detto:

    cerco come collaboratore scolastico in TARANTO E PROVINCIA

  3. FRANCO ATZENI ha detto:

    sto cercando lavoro

  4. FRANCESCO PINQUE ha detto:

    dove si possono vedere le scuole per assunzioni per BARI E PROVINCIA?

  5. Diego Gargiulo ha detto:

    Scusate ma la domanda dove si deve compilare? Sul link indicato non c’è.

  6. Veronica Brusciano ha detto:

    Devi andare al caf e farti compilare la domanda, almeno a me così mi hanno detto, ke il vercaf ha qst modello D1

  7. Orlando cotronei ha detto:

    scusate dove si trova la domandina per collaboratori scolastici….?

  8. annarita ha detto:

    ciao dove trovo la domandina

  9. Elisabetta ha detto:

    Ma dove trovo il modello D1 ?

  10. marisa ha detto:

    Il bando dice: dovete aver lavorato almeno 30gg anche non continuativi nel settore……. Mi chiedo ma quando iniziano a lavorare i disoc diplomati e laureati che nn per loro volontà non hanno mai prestato servizio nel settore sono esclusi a priori…. Devono almeno dare la possibilità di fare la domanda poi….

    • davide ha detto:

      c’è scritto che devi avere già lavorato se non hai i titoli di studio richiesti

    • cerbelli giovanni ha detto:

      ..quando mettono queste postille, sono concorsi “riservati” agli amici. E siccome sono pochi chi ha lavorato 30 gg…ed ecco il posto di lavoro assicurato.

    • ANNA CLARA ha detto:

      Possono presentare le domande tutti coloro i quali risultino in possesso, dunque, dei titoli di studio sopra citati, e tutti coloro i quali abbiano prestato almeno 30 giorni di servizio anche non continuativi, in posti corrispondenti al profilo professionale richiesto.

      LEGGI MEGLIO

  11. rosario ha detto:

    Rispondo ai signori che scrivevano “noi che non abbiamo il diploma non possiamo farla”?e io che ho la laurea allora e non la posso fare??come la mettiamo in questo caso?

  12. luisa ha detto:

    scusate,ma gli allegati dove si possono trovare??grazie

  13. fabio ferraro frontera ha detto:

    niente da commentare solo voglia di lavorare

  14. Silvia ha detto:

    Qualcuno può dirmi dove si deve fare la registrazione online?

  15. giuseppe ha detto:

    Mi interessa cerco urgentemente lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *