Invalido muore da solo in casa: prendeva una pensione di 186 euro al mese.

Link Sponsorizzati:

disabile muore

Seppur sia avvenuto qualche tempo fa, vogliamo portarvi a conoscenza di un avvenimento alquanto grave che si è verificato nei confronti di un italiano disabile..

Giovanni Ceriani, di 61 anni, risiedeva a Milano ,e più precisamente a Nerviano,  all’interno di un appartamento dove qualche tempo fa ha deciso di togliersi la vita; ciò è avvenuto poichè percepiva una pensione minima di 186 euro al mese ai quali si aggiungeva un misero contributo comunale di circa 90 euro al mese (ricordiamo che Giovanni aveva avuto un grave incidente sul lavoro che lo costringeva ad utilizzare una sedia a rotelle).
A ritrovare il suo cadavere è stata una vicina di casa che ha allertato i soccorsi dopo averlo trovato riverso sul pavimento accanto alla carrozzina.

Lo scorso 11 Dicembre, il signor Giovanni, aveva esposto un cartello in piazza: «Abito in via Pasubio, in un monolocale assegnatomi dai Servizi sociali e ad affitto calmierato. Non mi posso permettere un impianto di riscaldamento. Ho i fornelli elettrici ed ora mi è arrivata una bolletta della luce di 71 euro, ma non ho i soldi per pagarla. Oramai non so più come fare a risparmiare. Limito qualsiasi spesa. Ma non basta mai. Ed eccomi qui, per la prima volta in piazza, a rivelare pubblicamente la mia vita d’inferno, con una mano tesa e alla ricerca di un barlume di speranza. Tengo tutto conteggiato. La mia vita è un continuo contare, fino davvero all’ultimo centesimo. Basta un minimo errore di calcolo e mi si stravolge tutto il budget mensile, come quando qualche mese fa il bonifico (per colpa di un ente di Rho, ndr) fu spedito per sbaglio a un mio omonimo, un certo Giovanni Ceriani di Lainate. Spero solo che questa persona abbia soltanto il mio stesso nome e non anche la mia stessa disperazione».



Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.