Arriva la Carta Reddito di Cittadinanza 2019: ecco come ottenerla.

L’ormai noto Reddito di Cittadinanza è un sussidio che andrà ad aiutare tutte le famiglie in povertà, con l’erogazione di una cifra mensile che permetterà di affrontare le spese quotidiane con maggiore serenità.

carta reddito di cittadinanza 2019

Il suddetto sussidio sarà erogato attraverso una simil carta postepay che viene chiamata Carta Reddito di Cittadinanza, una prepagata su cui viene caricato il denaro mensilmente per acquisti e pagamenti.
L’integrazione del reddito erogata attraverso la Carta Reddito di Cittadinanza può fornire un importo variabile che va da 480 a 9.360 euro all’anno, a seconda delle condizioni economiche e del numero delle persone presenti all’interno del nucleo familiare, importo che viene calcolato in base ai requisiti da parte dell’INPS. La Carta Reddito di Cittadinanza ha una validità di 18 mesi ed è rinnovabile, ed ogni inizio mese viene caricato il denaro del sussidio. Tale denaro può essere utilizzato per effettuare bonifici, pagare utenze, ritirare contanti ed effettuare acquisti.

Il contributo mensile deve essere speso entro la fine del mese altrimenti viene sottratto dalla mensilità successiva, con un limite che non supera il 20% del beneficio. Facendo un semplice esempio, chi chiede la Carta Reddito di Cittadinanza nel mese di maggio riceverà il primo contributo mensile nel mese di giugno, e tale contributo deve essere versato entro il primo del mese di luglio.

La Carta Reddito di Cittadinanza permetterà di acquistare beni di consumo e pagare le bollette, mentre sono previste delle limitazioni per il prelievo del contante in quanto sarà possibile prelevare un massimo di 100 euro al mese in contanti, una cifra che può aumentare se il nucleo familiare è composto da più unità. Vi è una limitazione anche per i bonifici, è infatti possibile effettuare un solo bonifico mensile per pagare l’affitto o la rata del mutuo della propria casa di abitazione. La Carta Reddito di Cittadinanza non si può assolutamente usare per giocare o scommettere o fare altre cose che prevedano vincite in denaro.

Per ottenere la Carta Reddito di Cittadinanza bisogna fare domanda che viene valutata dall’INPS, che fornirà una risposta attraverso mail o sms. Se la domanda viene accolta, la persona riceverà una comunicazione da parte di Poste Italiane che indicherà presso quale ufficio bisognerà ritirare la Carta Reddito di Cittadinanza ed il codice PIN per poter utilizzare la suddetta carta. Ovviamente non è possibile possedere più carte del Reddito di Cittadinanza e non è possibile cederla in quanto l’intestatario è il solo richiedente.

Per qualsiasi informazione aggiuntiva, come presentato dal Ministro Luigi Di Maio, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha inaugurato un sito web dedicato al Reddito di Cittadinanza dove sono presenti tutte le notizie riguardanti il sussidio: requisiti, modalità di domanda, modalità di erogazione e tutte le informazioni sulle spese permesse con la Carta Reddito di Cittadinanza e su tutto ciò che è vietato fare. A partire dal 6 marzo sarà possibile presentare la domanda per la Carta Reddito di Cittadinanza sia dagli uffici delle Poste Italiane, che attraverso i vari CAF, che ovviamente tramite il portale online, presentando tutta la documentazione che sarà poi vagliata e valutata dagli uffici preposti dell’INPS.


Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.