Di Maio afferma “780 euro al mese per tutti i pensionati”.

Link Sponsorizzati:

di maio pensioni

Il candidato Premier del Movimento Cinque Stelle, Luigi Di Maio, è intervenuto alla trasmissione “L’Aria che Tira” intervistato sul tema delle pensioni. Come sostiene da tempo, con grande coerenza, Di Maio ha ribadito l’idea di voler proporre una cosiddetta pensione di cittadinanza, anche se non è ancora stato chiaro su diversi punti della suddetta proposta.

Nella proposta è sicuramente inserita la cosiddetta “Quota 41” , ovvero il dogma secondo cui chiunque può andare in pensione dopo 41 anni di contributi, indipendentemente dall’età.
Secondo Di Maio le pensioni minime saranno alzate a 780 euro al mese per i singoli e 1170 euro per le coppie, proposta inserite all’interno del programma di governo del Movimento Cinque Stelle.

Durante la stessa trasmissione, Di Maio non ha perso l’occasione di attaccare Silvio Berlusconi sulle sue promesse: “sono anni che sentiamo promesse fatte da Berlusconi e il suo partito, e sono anni che puntualmente non vengono mantenute, siamo sicuri di voler ancora dare l’Italia in mano a certi truffatori e bugiardi?”.
Continuando sulla stessa banda, Di Maio ha riproposto il contratto con gli italiani firmato da Berlusconi nel lontano 2001, facendo notare che tutte le promesse fatte allora sono ancora li che non sono state mantenute, ed anzi rifatte ancora oggi, dopo 17 anni.

Di Maio ha anche attaccato il leader della Lega, Matteo Salvini, che ha dichiarato di voler mandare in galera tutti gli evasori fiscali, ricordandogli di essersi alleato con un condannato in via definitiva proprio per evasione fiscale, che non solo non è in galera dove dovrebbe, ma anzi si sta per candidare come Premier per il centrodestra.



Commenti

comments

3 Responses to Di Maio afferma “780 euro al mese per tutti i pensionati”.

  1. Robertino ghezzi ha detto:

    Bravo dimaio continua così lo sai che se la fanno sotto tutti perché non hanno più colla per le loro sedie

  2. giorgio pibia ha detto:

    Quindi una coppia di coniugi al minimo avrebbero solo 25 euro dei aumento mentre uno singolo ne avrebbe la bellezza di 250.,allora complimenti.,a questi economisti,che sono più mafiosi dei precedenti.

    • gabriele ha detto:

      UNA PERSONA SINGOL PRENDEREBBE 780 EURO IL MINIMO
      SE SONO IN DUE COPPIA ANCHE SE UNO DEI DUE NON TIENE ANCORA LA PENSIONE PRENDEREBBERO 1.170

      CI VUOLE TANTO PER CAPIRE IL CONCETTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.